La Scuola

La Scuola dell'Infanzia "Sacro Cuore" di Casarsa Della Delizia nasce nel 1922  e da  quasi 100 anni accompagna i bambini dai 2 ai 6 anni verso lo sviluppo delle competenze, dell'identità e dell'autonomia. La progettazione parte dai bisogni emotivi e relazionali del bambino, mettendolo al centro del progetto educativo. L’apprendimento avviene attraverso l’esperienza, l’esplorazione, la socialità con gli altri bambini, il rapporto con la natura, l’arte, il territorio e le sue tradizioni. Ogni proposta parte da un’esperienza concreta e ricca di significato, che il bambino può vivere in prima persona. Nell'anno scolastico 2021/22 è stata attivata la Sezione Primavera, servizio sperimentale integrato alla Scuola dell'Infanzia, con attività dedicate ai bambini dai 24 mesi compiuti. 

Piano Triennale dell'Offerta Formativa

La Scuola dell'Infanzia “Sacro Cuore” è una scuola paritaria di ordine religioso, essa infatti è parte del circuito nazionale FISM (Federazione Italiana Scuole Materne), e ciò significa che la scuola si impegna a promuovere l’educazione integrale del bambino secondo una visione cristiana dell’uomo, del mondo e della vita.
Tenendo conto di tali valori e dei punti cardine fissati dalle Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione (2012), il collegio docenti elabora il documento denominato P.T.O.F. (Piano Triennale dell'offerta formativa), il quale si configura come la carta d'identità della scuola.
Infatti, in esso vengono illustrate le linee distintive dell'istituto, l'ispirazione culturale-pedagogica che lo muove, la progettazione curricolare, extracurricolare, didattica ed organizzativa delle sue attività.

Progetto Educativo Annuale 2021/22

“NEL GIARDINO DI MATISSE”
L’esplorazione e la scoperta dell’ambiente naturale tra fare capire e creare

Nello stilare la programmazione si è tenuto conto delle Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’Infanzia che “non suggeriscono modelli ma richiamano la responsabilità dei docenti ad individuare le modalità più adatte al contesto, ai bisogni reali degli alunni, alle proprie storie professionali.” La progettazione annuale parte dall’osservazione spontanea, strutturata e costante delle risorse, dei bisogni e delle potenzialità dei bambini nella fascia 2-3 e 3-6 anni.

Insegnanti

Barbara Brunettin Buttignol 
Roberta Corelli 
Gianna Del Ben
Nicole Fornasier
Raffaella Manfregola
Stefania Sanipoli

Coordinatrice pedagogico didattica: Gianna Del Ben

Personale

Laura Baruzzo 
Leidys Brey 
Cecilia Ruggirello
Annalisa Zacà 

Collaborazioni

Il territorio in cui è inserita la scuola è ricco di risorse che costituiscono un’opportunità alla quale attingere per costruire dei progetti condivisi, volti ad arricchire l’offerta formativa e a rendere l’intervento educativo aderente alla realtà.
Per questo, negli anni si sono costruiti dei rapporti collaborativi con diversi Enti territoriali e istituzionali, appartenenti all’ambito culturale, sociale, associativo e sportivo. 

CENTRO ASCOLTO E ORIENTAMENTO
Tra queste ricordiamo la collaborazione con il C.A.O., Centro Ascolto e Orientamentoun servizio attivo dal 1995, parte integrante del Servizio sociale dei Comuni dell’UTI Tagliamento - Area Minori e Famiglia.  Dal 2006, quando l’Assemblea dei Sindaci ha deciso di riorientare l’attività del Centro a favore dei bambini più piccoli, il CAO ha iniziato ad occuparsi prioritariamente della scuola dell’infanzia (17 tra scuole statali e paritarie) e del sostegno agli adulti (genitori e insegnanti) che si prendono cura dei bambini. Per questo motivo gli operatori del CAO restano a disposizione per sostenere gli insegnanti e i genitori in questo delicato momento.
Per la scuola Sacro Cuore il riferimento è la dott.ssa 
Antonella Viola tel. 347 9647094.


PATTO EDUCATIVO TERRITORIALE

La Scuola "Sacro Cuore" è tra i firmatari del Patto Educativo Territoriale di Casarsa Della Delizia.
Il Patto Educativo sottoscritto il 20 novembre 2012, stabilisce come le famiglie e le diverse agenzie educative presenti nel territorio si devono impegnare a realizzare azioni di coerenza educativa.

Il Patto Educativo Territoriale riconosce un ruolo prioritario alle famiglie e pone al centro di ogni intervento educativo bambini e ragazzi fino ai 18 anni, impegnandosi a promuoverne la crescita.